Verifica Certificazione verde Covid-19. Ulteriore funzionalità servizio “Greenpass50+” – verifica green-pass per gli ultracinquantenni

INPS con il messaggio n. 721 del 14 febbraio 2022 comunica che a partire dal 15 febbraio 2022, in ai sensi del D.L. 7 gennaio 2022, n. 1, il servizio GreenPass50+ fornisce l’esito della verifica del green-pass  tenendo conto del requisito anagrafico.

Per gli over50 individuati dal già citato decreto-legge, è verificato il green-pass “rafforzato” (da vaccinazione o da guarigione), mentre per i restanti soggetti è verificato il green-pass “base” (da vaccinazione, da guarigione o da tampone negativo).

Per l’utilizzo del servizio “GreenPass50+”, sarà necessario recarsi sul sito dell’INAIL:
– mediante la funzione di ricerca, digitando “GreenPass50+”;
– al percorso raggiungibile sul sito istituzionale www.inps.it: “Prestazioni e servizi” > “Servizi”, nell’elenco alfabetico dei servizi alla lettera “G”;
– al percorso raggiungibile sul sito istituzionale www.inps.it: “Prestazioni e servizi” > “Prestazioni”, all’interno della scheda prestazione “Accesso ai servizi per aziende e consulenti”, nell’elenco alfabetico alla lettera “A”.

Il servizio è dedicato ai soggetti datoriali (pubblici e privati) o ai loro intermediari, previa autenticazione con SPID/CIE/CNS/PIN.

Si ricorda che, in fase di controllo, i “Verificatori” dovranno selezionare, tra i dipendenti presenti nell’elenco visualizzato, solo il personale effettivamente in servizio, di cui è previsto l’accesso ai luoghi di lavoro ossia escludono gli assenti dal servizio e i dipendenti in lavoro agile, ed, esclusivamente per le posizioni selezionate, possono verificare il possesso del green-pass.

Fonte INAIL

— Ti piacciono
i nostri contenuti?

Non perderti nessuna novità con la newsletter SGI