News

15 Dic 2020

SOSTANZE PERICOLOSE: NOTIFICA BANCA DATI SCIP ENTRO IL 5 GENNAIO 2021

L’obbligo di notifica delle sostanze altamente preoccupanti presenti in concentrazione superiore allo 0,1% (p/p) in articoli verrà gestito attraverso il nuovo database dell’ECHA, SCIP – Substances of Concern In articles as such or in complex objects (Products).
La banca dati SCIP, che concretizza una misura prevista dalla Direttiva quadro sui rifiuti, è stata resa disponibile con un paio di mesi di anticipo rispetto all’obbligo di presentazione delle informazioni, che scatterà a partire dal 5 gennaio 2021; i consumatori e gli operatori dei rifiuti potranno accedere e utilizzare i dati a partire da febbraio 2021.

SCIP: CHI DEVE EFFETTUARE LA NOTIFICA?

I soggetti obbligati sono le aziende che vendono articoli contenenti sostanze presenti nell’elenco di sostanze candidate e che li immettono nel mercato dell’UE.

L’obbligo di notifica non si applica ai rivenditori al dettaglio che forniscono articoli direttamente al consumatore.

SCIP: OBIETTIVO

Il database SCIP ha come obiettivo quello di agevolare gli operatori dei rifiuti a migliorare tecniche e processi di recupero e separazione dei rifiuti, grazie alla maggiore conoscenza sulla composizione degli articoli. Il database SCIP integra gli obblighi di comunicazione già esistenti per le sostanze SHVC incluse negli articoli per il REACH (art. 33 REACH).

SOSTANZE SVHC – Substances of Very High Concern

Le sostanze pericolose con le seguenti proprietà possono essere identificate come SVHC:
– cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (CMR), di categoria 1A o 1B ai sensi del regolamento CLP
– persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) o molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB) in conformità al regolamento REACH
– sostanze individuate caso per caso, che destano un livello di preoccupazione equivalente alle sostanze CMR o PBT/vPvB

COME PREPARARSI ALLA BANCA DATI SCIP?

  • Verificare se è necessario presentare una notifica SCIP
  • Conoscere il portafoglio della propria azienda
  • Adattare i propri dati
  • Preparare la trasmissione delle informazioni
  • Presentare la propria notifica

Hai dubbi e desideri una consulenza? Contattaci info@sistemigestioneintegrata.eu