News

11 Nov 2020

SCREENING IN AZIENDA COVID19: Test antigenici rapidi – indicazioni da Regione Lombardia

Regione Lombardia mediante delibera 3777 del 3 novembre 2020 ha:

  • fornito istruzioni in merito al possibile utilizzo dei test antigenici rapidi in ambito extra SSR/privatistico (comprese le attività produttive);
  • definito i presupposti necessari a garantire il corretto flusso informazioni alle ATS di competenza al fine di tempestivi interventi di contenimento della diffusione del virus.

Negli ultimi mesi, sono stati sviluppati nuovi tipi di test che offrono risultati più rapidi, con minor costo e senza la necessità di personale specializzato. Questi sono i test antigenici rapidi, strumenti potenzialmente utili soprattutto per le indagini di screening. Analogamente ai test molecolari, i test antigenici sono di tipo diretto, ossia valutano direttamente la presenza del virus nel campione clinico.

Utilizzo dei test antigenici rapidi nelle attività produttive

Il test sarà eseguito per iniziativa/offerta del datore di lavoro, in raccordo con il medico competente e su base volontaria, tra i dipendenti.

Il medico che esegue il test ha la responsabilità della segnalazione all’ATS (Articolo 254 del Regio decreto 27 luglio 1934 n. 1265) e dei provvedimenti seguenti di isolamento e quarantena, nonché di informazione completa sui comportamenti che il soggetto dovrà tenere.
Nel caso positività al test antigenico, è necessario che l’esito venga confermato da tampone molecolare: l’esecuzione di test molecolare di conferma deve essere offerta senza costi aggiuntivi per l’utente (prenotazione a carico del datore di lavoro).
Contestualmente alla rilevazione del caso positivo devono essere immediatamente identificati i contatti stretti (lavorativi) acquisendone numero di telefono e segnalandoli ad ATS per il tramite di sMAINF. Ai contatti stretti lavorativi va da subito comunicata da parte del medico che individua il caso la quarantena e le informazioni del caso. Della condizione di caso sospetto/confermato e contatto i soggetti interessati informano il proprio MMG per il prosieguo del percorso (monitoraggio clinico; certificazione di assenza dal lavoro per malattia). Tutti i medici competenti possono accedere a sMAINF in seguito a profilazione da parte delle ATS.

Nel pieno rispetto della massima sicurezza e riservatezza, SGI mette a disposizione della Vostra azienda supporto e gestione per effettuare tamponi antigenici rapidi o test per la diagnostica dell’infezione da Coronavirus.

Garantiamo:

  • Il coordinamento del servizio, collaborando con il Medico competente aziendale o provvedendo a fornire la prestazione grazie ai nostri medici, ai nostri operatori sanitari qualificati e alla collaborazione con laboratori certificati.
  • Unità mobile medicina del lavoro SGI come soluzione idonea per l’esecuzione dei test direttamente presso la Vostra azienda. L’unità mobile è in possesso dei requisiti richiesti e il personale qualificato adotta specifici protocolli anti-contagio.

Richiedi informazioni: info@sistemigestioneintegrata.eu

Leggi D.g.r. 3 novembre 2020 – n. XI/3777
Disposizioni relative all’utilizzo di test Antigenici (Rapid diagnostics test Ag-RDTS – tampone nasofaringeo) per la sorveglianza COVID-19