Scadenza TARI 2022 – utenze non domestiche: entro il 30 giugno la comunicazione al Comune

Le utenze non domestiche dovranno comunicare la scelta del gestore pubblico o il ricorso al mercato, al Comune di appartenenza per la raccolta dei rifiuti urbani TARI 2022

L’art. 30 del Decreto-legge n. 41/2021 (Decreto Ristori), convertito con modifiche in Legge 69/2021, in vigore dal 22 maggio 2021, ha stabilito il termine entro cui le utenze non domestiche devono inviare la comunicazione al Comune o all’Ente gestore di aderire o meno al servizio pubblico di raccolta dei rifiuti divenuti urbani (TARI 2022).

Il termine fissato per la TARI è il 30 giugno di quest’anno: le utenze non domestiche (articolo 238, comma 10, del D.L.vo 152/2006) dovranno comunicare la scelta per la raccolta dei rifiuti urbani con effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Fonte Governo

— Ti piacciono
i nostri contenuti?

Non perderti nessuna novità con la newsletter SGI