News

9 Dic 2015

Sanzioni SISTRI: entrata in vigore da Gennaio 2016

Il 31 dicembre 2015 scadrà la proroga, contenuta nel Decreto “Milleproroghe 2015” (D.Lgs. 31 dicembre 2014, n.192) riguardante il sistema SISTRI.

Dal 1° gennaio 2016, dunque, saranno in vigore anche le sanzioni connesse all’operatività del sistema previste dall’art. 260-bis (commi da 3 a 9) e dall’art. 260-ter del D.lgs. 152/2006 che puniscono le violazioni delle regole SISTRI che impongono il tracciamento telematico dei rifiuti.
La proroga era stata decisa “al fine di consentire la tenuta in modalità elettronica dei registri di carico e scarico e dei formulari di accompagnamento dei rifiuti trasportati, nonché l’applicazione delle altre semplificazioni e le opportune modifiche normative” ed ha portato all’applicazione di un regime transitorio che prevedeva il mantenimento dei precedenti obblighi di tracciamento tradizionale e quindi cartaceo dei rifiuti (registro di carico e scarico, formulari di trasporto e MUD).

La fine di questo anno di proroga e la conseguente cessazione del cosiddetto “binario condiviso”rappresenta un momento di grande criticità per tutte le aziende soggette all’iscrizione al sistema SISTRI.

Tuttavia, va ricordato che l’entrata in vigore del regime sanzionatorio potrebbe essere soggetto di ulteriore differimento dell’ultimo minuto.

In ogni caso, lo staff del settore Ambiente di S.G.I. è come sempre a Vostra disposizione per ogni chiarimento ed ulteriore informazione a riguardo all’indirizzo mail ambiente@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi