News

2 Lug 2018

Rifiuti Ecotossici: dal 5 luglio potrà essere assegnata la caratteristica di pericolo HP14

Il prossimo 05 luglio 2018 entrerà in vigore quanto previsto dal Regolamento UE 2017/997. Tale normativa riguarda la modifica della precedente Direttiva 2008/98/CE, meglio nota come “Direttiva Quadro Rifiuti”. In particolare, il nuovo Regolamento va a modificarne l’Allegato III, relativo alle caratteristiche di pericolo dei rifiuti, introducendone una nuova per i rifiuti ecotossici (HP14).

A cosa si applicherà la caratteristica HP14 per i rifiuti ecotossici

Nel Regolamento UE 2017/997, i rifiuti ecotossici vengono definiti come “rifiuti che presentano o possono presentare rischi immediati o differiti per uno o più comparti ambientali. Sulla base di questa definizione, rientreranno nella caratteristica di pericolo HP14:

  • I rifiuti che contengono una sostanza classificata come sostanza che riduce lo strato di ozono con il codice di indicazione di pericolo H420 conformemente al regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, se la concentrazione di tale sostanza è pari o superiore al limite di concentrazione dello 0,1 %.  [c(H420) ≥ 0,1 %];
  • I rifiuti che contengono una o più sostanze classificate come sostanze con tossicità acuta per l’ambiente acquatico con il codice di indicazione di pericolo H400 conformemente al regolamento (CE) n. 1272/2008, se la somma delle concentrazioni di tali sostanze è pari o superiore al limite di concentrazione del 25 %. A tali sostanze si applica un valore soglia dello 0,1 %.  [Σ c (H400) ≥ 25 %];
  • I rifiuti che contengono una o più sostanze classificate come sostanze con tossicità cronica per l’ambiente acquatico 1, 2 o 3 con il codice di indicazione di pericolo H410, H411 o H412 conformemente al regolamento (CE) n. 1272/2008, se la somma delle concentrazioni di tutte le sostanze della categoria 1 (H410) moltiplicata per 100, aggiunta alla somma delle concentrazioni di tutte le sostanze della categoria 2 (H411) moltiplicata per 10, aggiunta alla somma delle concentrazioni di tutte le sostanze della categoria 3 (H412), è pari o superiore al limite di concentrazione del 25 %. Alle sostanze classificate con il codice H410 si applica un valore soglia dello 0,1 % e alle sostanze classificate con il codice H411 o H412 si applica un valore soglia dell’1 %. [100 × Σc (H410) + 10 × Σc (H411) + Σc (H412) ≥ 25 %];
  • I rifiuti che contengono una o più sostanze classificate come sostanze con tossicità cronica per l’ambiente acquatico 1, 2, 3 o 4 con il codice di indicazione di pericolo H410, H411, H412 o H413 conformemente al regolamento (CE) n. 1272/2008, se la somma delle concentrazioni di tutte le sostanze classificate come sostanze con tossicità cronica per l’ambiente acquatico è pari o superiore al limite di concentrazione del 25 %. Alle sostanze classificate con il codice H410 si applica un valore soglia dello 0,1 % e alle sostanze classificate con il codice H411, H412 o H413 si applica un valore soglia dell’1 %. [Σ c H410 + Σ c H411 + Σ c H412 + Σ c H413 ≥ 25 %].

Per qualsiasi ulteriore informazione sulla gestione dei dei rifiuti, lo staff del nostro Ufficio Ambiente è disponibile all’indirizzo mail: info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi