Rientro al lavoro solo con tampone negativo anche in caso di long Covid. Precisazioni da Confindustria

La circolare del Ministero della Salute del 31 agosto stabilisce nuove disposizioni sul regime dell’isolamento (e della quarantena).

In particolare, riguardo ai casi del cosiddetto long Covid, la circolare precisa che l’interruzione dell’isolamento al 14° giorno successivo al primo tampone positivo può avvenire “a prescindere dall’effettuazione del test”.

La normativa di riferimento

Il DL 24/2022 afferma che è necessaria comunque, l’effettuazione del tampone alla fine del periodo di isolamento.
Il Protocollo del 30 giugno 2022 rinvia alla stessa norma (art. 4 del decreto-legge 24 marzo 2022 n. 24 convertito in legge 19 maggio 2022 n. 52) e alla circolare del Ministero della Salute del 30 marzo 2022. Quest’ultima rinvia a sua volta alla precedente circolare 60136/2021, che, pur non trattando nello specifico il tema del cd long covid, prevedeva in via generale il test alla fine dell’isolamento.

È così sorto il dubbio se debba seguirsi la specifica indicazione dell’ultima circolare del 31 agosto 2022 oppure seguire le indicazioni delle circolari sopra citate.

Per questo motivo, Confindustria ha ritenuto opportuno chiedere un parere direttamente al Ministero della salute.

Il Ministero ha confermato che le disposizioni in ambito lavorativo hanno sempre seguito una loro specificità, di conseguenza per il rientro al lavoro è necessario eseguire il tampone.

Secondo il Ministero, “la riflessione preliminare per inquadrare la tematica è che, già dall’inizio
della pandemia, le disposizioni in ambito lavorativo hanno seguito una loro specificità per fini di tutela e
di prudenza richiesti dalle parti sociali e, in taluni contesti, anche da alcune categorie di lavoratori. Parimenti, anche la circolare 37615 DGPREV del 31.08.2022 dispone procedure per la popolazione e
non entra nel merito del contesto lavorativo. Per quest’ultimo rimangono valide, salvo diverse future disposizioni, le modalità definite dai protocolli
”.

Fonte Confindustria

— Ti piacciono
i nostri contenuti?

Non perderti nessuna novità con la newsletter SGI