News

6 Set 2021

REACH: regolamento per la compilazione delle Schede di Sicurezza Europee

Il 26 giugno 2020 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2020/878 che modifica l’Allegato II del REACH relativo alle “Prescrizioni per la compilazione delle schede di dati di sicurezza (SDS)” per sostanze e miscele.

Regolamento 2020/878: quali sono le novità introdotte?

  • le SDS devono includere le prescrizioni specifiche relate alle nanoforme, introdotte dal Regolamento (UE) 2018/1881, applicabile dal 1° gennaio 2020;
  • secondo le prescrizioni dell’Allegato VIII del CLP sui centri antiveleni che, nel caso delle miscele pericolose fornite per l’uso presso siti industriali, consente di indicare l’identificatore unico di formula (UFI) soltanto nella SDS;
  • l’UFI dovrà essere riportato nella SDS per determinate miscele non imballate;
  • se disponibili, i limiti di concentrazione specifici, i fattori di moltiplicazione e le stime della tossicità acuta, stabiliti conformemente al regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP), dovrebbero essere indicati nelle SDS in quanto sono informazioni pertinenti per l’uso sicuro di sostanze e miscele;
  • si introducono nella SDS prescrizioni specifiche per le sostanze e le miscele con proprietà di interferenza con il sistema endocrino (interferenti endocrini);
  • integrate nella SDS (nelle sezioni 9 e 14) le disposizioni specifiche relative alle SDS stabilite nella sesta e settima revisione del Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche (GHS).

La data di applicazione è fissata per il 1 gennaio 2021. Tuttavia, ai sensi dell’ articolo 2 del Regolamento, le Schede di Sicurezza realizzate in accordo al Regolamento 2015/830 potranno essere utilizzate fino al 31 dicembre 2022.

Questo periodo di transizione si applica anche alle SDS redatte o aggiornate in data successiva alla data di applicazione: di conseguenza, fino al 31 dicembre 2022 è possibile scegliere se generare le Schede di Sicurezza in accordo al Regolamento 2015/830 o utilizzare fin da subito il formato aggiornato. Al termine del periodo di transizione, tutte le Schede di Sicurezza dovranno essere realizzate in accordo al formato aggiornato.

Fonte Helpdesk Nazionale CLP