News

4 Nov 2019

Reach, nuova esenzione con il Regolamento 2019/1691

La Commissione europea ha esentato il digestato dagli obblighi di registrazione previsti dal regolamento ” Reach “ 1907/2006/Ce. Sempre in tema sostanze pericolose, lo stesso Esecutivo Ue ha presentato una proposta di aggiornamento della classificazione e dell’etichettatura “Clp” per una trentina di sostanze e miscele pericolose.

Questo considerato che il digestato è un residuo semisolido o liquido, che è stato purificato e stabilizzato attraverso un processo di trattamento biologico, la cui ultima fase è la digestione anaerobica. In tale processo sono trattate esclusivamente materie biodegradabili provenienti da fonti differenziate e non pericolose, quali i rifiuti alimentari, gli effluenti di allevamento e le colture energetiche, pertanto si ritiene inopportuno e superfluo esigere che tale sostanza sia soggetta a registrazione.

Il digestato va così ad affiancarsi al biogas (ottenuto mediante il medesimo processo di trattamento ed altri processi di digestione anaerobica) e al compost (derivante dalla decomposizione aerobica di materie biodegradabili) nell’elenco dell’Allegato V.

Rispondi