News

6 Lug 2017

Prodotti fitosanitari: come trasportarli e conservarli in sicurezza

Il mercato dei prodotti Fitosanitari da utilizzare in agricoltura è in costante ascesa. Negli ultimi anni, sempre più attenzione è stata posta sul corretto utilizzo di tali prodotti e sui possibili rischi per la salute e sicurezza ad essi riconducibili. Addirittura, è stato introdotto a tal proposito l’obbligo di conseguire uno specifico patentino per poter vendere e fare consulenza in ambito di prodotti fitosanitari. Approfondiamo l’argomento riassumendo alcune delle linee guida disponibili per il corretto uso di fitosanitari.

Prodotti fitosanitari, a cosa fare attenzione quando li si acquista

Quando si decide di acquistare dei prodotti per l’agricoltura, è necessario farlo esclusivamente da rivenditori autorizzati. All’atto dell’acquisto, sarà inoltre necessario mostrare il proprio certificato di abilitazione all’acquisto ed utilizzo dei prodotti.
Altre indicazioni da seguire vengono direttamente dal Regolamento CLP. Secondo tale regolamento comunitario, sarebbe innanzitutto necessario esaminare attentamente le confezioni. Questo al fine di verificarne l’integrità e lo stato di conservazione.
Inoltre, particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle informazioni contenute nelle etichette, ovvero numero e data di registrazione al Ministero della Salute.

Una volta acquistato il prodotto fitosanitario, all’acquirente vengono attribuite delle responsabilità ben precise. Queste responsabilità riguardano principalmente trasporto, conservazione ed utilizzo.

Trasporto, utilizzo e stoccaggio dei prodotti fitosanitari

La normativa e la letteratura presentano diversi stralci utili ad un corretta gestione dei prodotti fitosanitari acquistati. Per quanto riguarda il loro trasporto, tra le principali prassi da seguire ci sono:

  • Disporre di documenti di trasporto idonei e della scheda di sicurezza dei prodotti acquistati;
  • Caricare la merce al fine di evitare rotture, spostamenti e rovesciamenti delle confezioni;
  • Affidare il trasporto ad individui competenti o a personale abilitato;
  • Prevedere un elenco di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) da utilizzare in caso di versamenti accidentali.

Altre indicazioni sono invece relative al deposito e stoccaggio dei prodotti in azienda. Tra queste si segnalano come requisiti minimi per gli utilizzatori professionali:

  • Per il deposito dei fitosanitari è necessario predisporre un ambiente appositamente adibito. Ciò significa avere un locale apposito in un’area precisa e ben delimitata all’interno dei magazzini aziendali;
  • Bisogna conservare i prodotti nei contenitori originali ed assicurarsi che le etichette rimangano integre e facilmente leggibili;

In quanto specializzata in corsi di formazione dei lavoratori a Bergamo, S.G.I. ha sempre dimostrato particolare attenzione alla sicurezza nelle società agricole. Oltre ai corsi previsti dal D.Lgs. 81/08, è in grado di erogare anche i corsi di formazione per il rilascio del patentino per utilizzatori di fitosanitari. Per ulteriori informazioni o chiarimenti, contattateci all’indirizzo info@sistemigestioneintegrata.eu oppure formprog@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi