News

8 Gen 2020

Nuove disposizioni volture AUA e modifiche sostanziali

Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia S.O. n. 51 del 16 dicembre 2019 la D.G.R. 9 dicembre 2019 n. XI/2606 “Nuove disposizioni per la semplificazione e digitalizzazione dei procedimenti inerenti le modifiche non sostanziali e le volture dell’autorizzazione unica ambientale (AUA)”.

In breve con questo provvedimento la Giunta regionale lombarda ha deliberato:

  • Di approvare l’allegato tecnico «Indirizzi per la gestione dei procedimenti di voltura e modifica non sostanziale AUA e per la messa a regime delle piattaforme» parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • Di demandare alle competenti Strutture della Direzione Generale Ambiente e Clima e dell’Area Programmazione e Relazioni Esterne della Presidenza la definizione e pubblicazione delle modulistiche inerenti la voltura e le modifiche non sostanziali AUA e delle specifiche procedure operative per uniformare e razionalizzare ulteriormente la gestione dei suddetti procedimenti, nonché delle specifiche tecniche per l’interoperabilità delle piattaforme informatiche;
  • Di stabilire che i suddetti documenti vengano adottati entro 3 mesi, al fine di garantire la messa a regime degli applicativi entro la data cui al successivo punto 4, da approvare con decreto del dirigente competente;
  • Di stabilire che a partire dal 1 luglio 2020 le domande di voltura e le comunicazioni di modifica non sostanziale dell’AUA devono essere presentate al SUAP attraverso piattaforme telematiche che abbiano implementato le modulistiche regionali e che siano interoperabili con la piattaforma ‘Procedimenti Servizi RL’ (ex ‘MUTA’);
  • Di stabilire che, di conseguenza, a partire da tale data si considera disapplicato quanto previsto dalla Circolare regionale 5 agosto 2013 – n. 19 «Primi indirizzi regionali in materia di autorizzazione unica ambientale (AUA)» per quanto concerne le gestione delle volture e delle modifiche non sostanziali AUA;
  • Di stabilire che fino a tale data le istanze e comunicazioni relative ai suddetti procedimenti dovranno essere trasmesse direttamente all’Autorità competente, secondo le modalità da queste stabilite e le attuali disposizioni normative regionali;
  • Di stabilire che entro la stessa data dovrà essere garantita l’interoperabilità per i procedimenti inerenti le domande di adesione all’autorizzazione in deroga alle emissioni («ADEM») ex art. 272 c. 2 del d.lgs 152/2006 già disponibili sulle piattaforme dei SUAP;
  • Disporre la pubblicazione del presente atto sul BURL e sul sito istituzionale della Direzione Generale Ambiente e Clima.