News

18 Feb 2021

Mud 2021: Proroga al 16 giugno 2021

Proroga al 16 giugno 2021 per la presentazione del MUD 2021, pubblicate in Gazzetta nuove regole per la compilazione.

Sul Supplemento Ordinario n. 10 della Gazzetta Ufficiale del 16 febbraio 2021, è stato pubblicato il D.P.C.M 23 dicembre 2020, che approva il modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2021, spostando il termine di presentazione del MUD al 16 giugno 2021.

Il MUD , che sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare nel 2021 con riferimento all’anno precedente, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento:

  1. Rifiuti
  2. Veicoli Fuori Uso
  3. Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.
  4. Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
  5. Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione
  6. Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Deve essere presentato un MUD per ogni unità locale che sia obbligata, dalle norme vigenti, alla presentazione di dichiarazione, di comunicazione, di denuncia, di notificazione.

Il nostro team ambiente, supporta le aziende nella compilazione del MUD e nell’invio telematico, verificando la corretta gestione amministrativa dei rifiuti attraverso l’analisi di registri e formulari.

Richiedi un preventivo

Riferimenti normativi

La legge 70/1994 prevede che tutti gli obblighi di dichiarazione, di comunicazione, di denuncia, di notificazione, previsti dalle leggi, dai decreti, e dalle relative norme di attuazione in materia ambientale, sanitaria e di sicurezza pubblica, siano soddisfatti attraverso la presentazione del MUD alla Camera di commercio, Industria ed Artigianato e Agricoltura competente per territorio, in cui ha sede l’unità locale, cui si riferisce la dichiarazione.

I soggetti che svolgono attività di solo trasporto e gli intermediari senza detenzione devono invece presentare il MUD alla Camera di commercio della provincia nel cui territorio ha sede la sede legale dell’impresa cui la dichiarazione si riferisce.

Obblighi dei produttori

I produttori di rifiuti soggetti all’obbligo di presentazione del MUD sono così individuati:

  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’art. 184 comma 3 lettere c), d) e g)) del TU Ambientale.