News

8 Set 2020

Lavoratori fragili: Chiarimenti con la circolare Ministero della Salute del 4 settembre 2020

Pubblicata la circolare 13 del 04.09.2020 che fornisce maggiori indicazioni sul tema fragilità dei lavoratori.

Il Ministero della Salute e del Lavoro ribadiscono la centralità del medico competente nel fornire supporto al datore di lavoro nell’attuazione delle misure di prevenzione richiamate dal Protocollo condiviso per il contrasto al Covid 19 del 24 aprile 2020, con alcune importanti novità in merito alla sorveglianza sanitaria dei lavoratori cosiddetti “fragili”.
  •  Alla luce dell’evoluzione epidemiologica, è aggiornato il concetto di soggetti fragili, escludendo che il solo superamento dell’età di 55 anni sia di per sé sufficiente per essere ritenuto tale. In particolare, la fragilità nelle fasce di età più elevate va intesa congiuntamente alla presenza di situazioni cliniche che possono integrare una condizione di maggior rischio.

 

  • Ai lavoratori e alle lavoratrici in presenza di patologie con scarso compenso clinico (es. malattie cardiovascolari, respiratorie e metaboliche) deve essere garantita la possibilità di richiedere al datore di lavoro di essere sottoposti a sorveglianza sanitaria: tali richieste dovranno essere corredate da adeguata documentazione medica, a supporto della valutazione del medico competente e trattate nel rispetto della riservatezza.

 

  • Nei casi in cui il datore di lavoro non abbia l’obbligo di nominare il medico competente, la sorveglianza dovrà essere comunque garantita, grazie alla visita presso enti pubblici e istituti specializzati. All’esito della valutazione il medico esprimerà un giudizio di idoneità, fornendo in via prioritaria indicazioni a salvaguardia della tutela della salute del lavoratore/lavoratrice e riservando il giudizio di inidoneità temporanea ai soli casi che non consentano soluzioni alternative (es. smartworking).

 

  • La sorveglianza sanitaria dei soggetti fragili deve essere ripetuta alla luce dell’evoluzione dell’epidemia
Il Ministero del Lavoro e della Salute chiariscono inoltre che la sorveglianza sanitaria “eccezionale” prevista dall’art. 83 DL 34/2020 non è da considerarsi prorogata dal DL 83/2020 e dunque è decaduta il 1° agosto scorso.

Circolare del Ministero della salute “Lavoratori fragili” 4 settembre 2020