News

8 Set 2021

Infortuni sul lavoro: l’importanza della formazione sull’imbracatura dei carichi

Purtroppo ancora un incidente sul lavoro, ad Asola, nel mantovano, grave un operaio schiacciato da lastre di ferro mentre lavorava all’interno del cantiere per il miglioramento sismico della scuola elementare.

L’esatta dinamica dell’evento è ancora da chiarire. L’operaio in quel momento si trovava da solo, quando è stato è stato schiacciato dalla caduta di carichi sospesi e ha riportato un trauma cranico e un trauma toracico.


In qualsiasi attività lavorativa, la sicurezza sul lavoro è un elemento fondamentale per la prevenzione di incidenti e infortuni, come anche per l’ottimizzazione delle procedure di lavoro per prevenire fattori di rischio che certe mansioni comportano e in generale per la protezione della salute dei lavoratori.

Purtroppo, gli infortuni e i decessi sui posti di lavoro presentano al giorno d’oggi ancora statistiche importanti, a cui si aggiungono anche malattie professionali che condizionano la qualità di vita di molte persone.

La formazione è un degli elementi chiave per ridurre gli infortuni sul lavoro.

Sono molti gli incidenti, specialmente nel comparto edile, che avvengono durante le attività di movimentazione dei carichi a causa di erronee imbracature, cioè di errori nel legare e fissare un carico ad un apparecchio di sollevamento come, ad esempio, una gru di cantiere, un carroponte, un argano o un’autogrù.

Nel corso delle inchieste condotte dai servizi di prevenzione delle ATS è stata riconosciuta spesso come causa, una carenza di informazione, formazione o addestramento del personale.

FATTORI DI RISCHIO

Analizzando le cadute dall’alto dei gravi durante la movimentazione dei carichi, si evidenziano tre sotto gruppi:

  • fasi operative errate: il 69.6% dei casi mortali avvenuti durante la movimentazione dei carichi avvengono o per errori di procedura, oppure per usi errati, o impropri, dell’attrezzatura
  • caduta del grave per il cedimento dell’attrezzatura di sollevamento o trasporto nel 24% dei casi
  • caduta a causa dell’urto durante la movimentazione nel 6,4% dei casi.

I fattori di rischio riscontrati nella movimentazione dei carichi sono differenti all’interno dei tre sottogruppi: nelle fasi operative errate le criticità hanno riguardato interventi sul carico senza verificare la correttezza dell’imbracatura.

Per quanto riguarda il cedimento dell’attrezzatura di sollevamento o trasporto invece, il fattore principale evidenziato è la carenza di manutenzione dell’attrezzatura stessa..

MISURE PREVENTIVE

In relazione alle categorie più frequenti di cadute dall’alto dei gravi, di seguito alcune misure di prevenzione e protezione:

Cadute dall’alto dei gravi dovute a movimentazione dei carichi

La normativa prevede che tutte le operazioni di sollevamento devono essere correttamente progettate e adeguatamente controllate ed eseguite. L’analisi dei casi mostra che è necessario definire appropriate procedure per la movimentazione dei carichi in particolare prevedendo la messa in sicurezza del personale addetto alla movimentazione e di tutto il personale comunque interessato all’operazione in corso.
Occorre, al fine di trasferire le procedure, prevedere adeguati interventi di formazione, informazione e addestramento, anche secondo quanto previsto dal D.Lgs 81/08 e s.m.i. (art. 36-37), dell’Accordo Stato Regioni per la formazione dei lavoratori e l’Accordo Stato-Regioni inerenti le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.
E’ fondamentale vigilare affinché le corrette procedure di lavoro vengano sempre attuate.

Nelle lavorazioni che prevedono il sollevamento di carichi si evidenzia la necessità di:

  • organizzare preventivamente le lavorazioni e i luoghi di lavoro per evitare o minimizzare il passaggio dei carichi sopra zone occupate dai lavoratori e per consentire la migliore visibilità di tutto lo spazio di manovra
  • effettuare regolare manutenzione, controllo e verifica dei mezzi di sollevamento e trasporto
  • utilizzare idonei sistemi di imbracatura
  • segnalare in maniera idonea lo spazio di manovra del carico, impedirne l’accesso e formare adeguatamente i lavoratori sul significato della segnaletica e dei segnali, soprattutto quando questi comportano l’uso di gesti o di parole
  • prevedere per il personale addetto alla conduzione dei mezzi un’adeguata informazione, formazione addestramento sull’uso delle attrezzature in sicurezza e sui corretti metodi di imbracatura.

Formazione e addestramento per gli addetti coinvolti nell’imbracatura e segnalazione dei carichi.

Il team formazione di SGI organizza per imbracatori e segnalatori di carichi, corsi di formazione personalizzati, per rispondere alle esigenze di ogni azienda.

Contattaci e richiedi un preventivo