News

20 Mar 2019

Industrie metalmeccaniche, comunicazioni ATS Bergamo per piano mirato di prevenzione della salute e sicurezza nelle aziende

Sono sempre più numerose le segnalazioni di imprese che stanno ricevendo comunicazioni da ATS Bergamo relative ad un piano mirato di prevenzione della salute e sicurezza nelle aziende del settore metalmeccanico. Questa iniziativa di ATS Bergamo parte da un dato statistico abbastanza preoccupante. Infatti, nella Provincia di Bergamo, sono stati rilevati dei tassi infortunistici maggiori rispetto alla media regionale e, in particolare, sono rimaste alte le cifre legati ad infortuni legati alla mancanza di sicurezza a presidio delle attrezzature di lavoro.

Il Piano triennale sviluppato da ATS Bergamo

ATS ha ritenuto necessario intervenire nel tentativo di arginare questi numeri e promuovere una cultura maggiormente improntata alla tutela di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Piano mirato di prevenzione si svilupperà nell’arco di tre anni e prenderà il via con una fase iniziale che vedrà coinvolte diverse aziende nelle quali si siano registrati infortuni legati all’utilizzo di attrezzature da lavoro nel periodo 2014-2016.

Per queste aziende, ATS ha predisposto una specifica check-list per fornire alle imprese uno strumento di autovalutazione ed al personale addetto all’attività di vigilanza uno strumento operativo per condurre le attività di controllo. La lista, che viene inviata telematicamente dall’ATS, contiene quesiti riguardanti i seguenti ambiti:

  • Dati anagrafici dell’azienda;
  • Gestione della sicurezza;
  • Sicurezza delle attrezzature (con quesiti relativi ai diversi tipi di attrezzatura da lavoro);
  • Aspetti generali della sicurezza delle macchine;
  • Impianti elettrici;
  • Manutenzione;
  • Consegna e gestione dei DPI;
  • Analisi degli infortuni, degli incidenti e dei mancati incidenti;
  • Riunione periodica.

Visto che il principale obiettivo di questa iniziativa è di favorire un confronto trasparente tra l’organo di controllo e le aziende, arricchendo il dialogo tra le parti, affinando la conoscenza ed accrescendo il senso di appartenenza ad un unico Sistema (quello della Prevenzione), ATS raccomanda la condivisione di questo tipo di check-list anche durante la riunione periodica prevista ai sensi dell’art. 35 del D.Lgs. 81/08 o in altri momenti di confronto previsti all’interno dell’azienda.

Cliccando sul bottone sottostante, sarà possibile consultare il D.G.R. XI/164 del 29/05/2018, con cui Regione Lombardia ha approvato il Piano Triennale straordinario di intervento in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Consulta il D.G.R. XI/164 del 29 maggio 2018

Grazie alla competenza del proprio staff, S.G.I. si mette a disposizione di tutte le aziende per effettuare una pre-valutazione basata sulla check-list proposta da ATS, oltre che per supportarle nella compilazione qualora fosse già stata ricevuta per via telematica. Per ogni ulteriore informazione o chiarimento, non esitate a contattarci al n. 0363 351758 oppure all’indirizzo mail info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi