News

Formazione finanziata, opportunità per le imprese
13 Set 2018

Formazione finanziata, grande opportunità per le imprese

La formazione finanziata e l’adesione ai Fondi Interprofessionali sono elementi di cui ormai gran parte delle imprese è a conoscenza. Tuttavia, non tutti hanno un’idea ben chiara di cosa siano questi Fondi, di come funzionino e soprattutto del perché aderire ad uno di questi possa essere una grande opportunità d’impresa. Con questo approfondimento vorremmo esporre, anche con esempi pratici, tutti questi fattori.

Cosa sono i Fondi Interprofessionali e come sono finanziati?

I Fondi Interprofessionali non sono propriamente una novità. Infatti, sono stati introdotti con la Legge 388/2000 come “Fondi Paritetici Interprofessionali per la formazione continua”. I Fondi non sono altro che enti associativi che nascono da accordi interconfederali tra Associazioni di rappresentanza datoriale e Sindacati dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Come finalità dei Fondi Interprofessionali, la Legge indica “la promozione dello sviluppo della formazione continua dei lavoratori attraverso il finanziamento di Piani Formativi aziendali, settoriali, territoriali e individuali presentati dalle imprese aderenti ai Fondi stessi”.

Se ne deduce quindi che, per poter accedere a programmi di formazione finanziata, la condizione necessaria sia l’adesione dell’Impresa ad un Fondo. Tale adesione comporta il versamento, da parte dell’impresa, dello 0,30% del proprio monte salari. Questa cifra non è banale. Infatti, si tratta dello stesso importo che l’impresa è tenuta, per legge, a versare ad INPS come “contributo alla disoccupazione involontaria”. Con l’introduzione dei Fondi, quella che di fatto era sempre stata una “tassa” si è trasformata in un’opportunità per vedere i propri fondi essere utilizzati per creare valore per l’azienda.

Quali sono i potenziali vantaggi della formazione finanziata?

L’adesione ad un fondo interprofessionale presenta diversi vantaggi. In estrema sintesi, si potrebbero riassumere come segue:

  • Gratuito. Come accennato poco sopra, aderire ad un Fondo non comporta nessun costo aggiuntivo oltre al versamento che già viene effettuato obbligatoriamente all’INPS. Si tratta soltanto di dare una diversa destinazione agli importi comunque dovuti;
  • Veloce. Per aderire ad un Fondo interprofessionale non serve nient’altro che una comunicazione all’INPS, tramite il modello di denuncia contributiva mensile UNIEMENS oppure di dichiarazione trimestrale DMAG per le aziende agricole;
  • Senza vincoli. Le imprese possono revocare la propria iscrizione ad un Fondo o modificare il Fondo a cui destinare la quota ogni mese, in qualsiasi momento;
  • Libertà. L’azienda può liberamente scegliere a quale Fondo Interprofessionale aderire, a prescindere dal proprio CCNL, dal numero di dipendenti e dalle associazioni di categoria cui fa riferimento.

Quali sono i corsi finanziabili?

I Fondi Interprofessionali finanziano, previa valutazione ed approvazione, i Piani Formativi presentati dalle Aziende. Tra le diverse tipologie di interventi finanziabili ci sono:

  • Corsi di qualificazione e riqualificazione per figure professionali;
  • Percorsi individuali di formazione continua dei lavoratori dipendenti e dirigenti;
  • Interventi di formazione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08.

I programmi di formazione finanziata possono dare vita ad un vero e proprio circolo virtuoso. Infatti, ad un aumento della conoscenza dei lavoratori, possono corrispondere anche una maggiore qualità e migliori risultati aziendali, a fronte di un notevole abbattimento dei costi di formazione.

S.G.I. e formazione finanziata, cosa può fare per le azienda?

S.G.I., collaborando con diversi Fondi Interprofessionali, supporta le aziende nella gestione di tutto ciò che riguarda la formazione finanziata. In particolare:

  • Espletamento delle procedure di adesione al Fondo attraverso la predisposizione della documentazione necessaria;
  • Analisi dei fabbisogni formativi aziendali per l’individuazione di criticità e impellenze da affrontare con corsi ad hoc di qualificazione e riqualificazione, di formazione continua o relativi all’igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Elaborazione dei piani formativi, contenenti tutte le specifiche dei corsi per cui si intende richiedere il finanziamento;
  • Supporto all’azienda nella richiesta di erogazione dei fondi accantonati per poter procedere all’attivazione dei corsi contenuti nel piano formativo.

Per ulteriori informazioni sulla formazione finanziata ed i fondi interprofessionali, il nostro staff è a vostra disposizione al n. 0363 351758 oppure all’indirizzo info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi