News

21 Set 2018

Diagnosi energetica, il monitoraggio dei consumi per adempiere all’obbligo per le imprese energivore

//
Commenti0

Misurare con precisione i propri consumi energetici è il primo passo verso una gestione consapevole dell’energia e l’individuazione delle opportunità di risparmio. Anche l’adempimento di un obbligo normativo può quindi trasformarsi per l’impresa in una occasione di crescita. Le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia devono eseguire una diagnosi energetica ogni 4 anni, in conformità a quanto disposto dal D.Lgs. 102/2014 e s.m.i.

Pertanto le aziende che hanno effettuato la prima diagnosi nell’anno 2015, dovranno aggiornarla entro il 2019.

Perchè misurare i consumi: dalla stima alla misura

In occasione della prima diagnosi era consentito stimare, in mancanza di contatori dedicati, i consumi energetici delle varie aree funzionali tramite i contatori generali e altri dati disponibili. Nel passaggio successivo la norma chiede di adottare un sistema più capillare di misure per rendere più affidabili gli indici di consumo energetico per prodotto realizzato o servizio erogato, e quindi per dotare le imprese di informazioni ancora più utili al proprio processo gestionale.

Cosa misurare – Le aree funzionali

L’obiettivo richiesto è di misurare i consumi di ogni vettore energetico utilizzato (energia elettrica, gas, gasolio, ecc.) dovuti a:

  • Attività principali (impianti e processi di produzione, servizi erogati dall’impresa);
  • Servizi ausiliari (impianti di supporto alle attività principali, es. compressori, CED, ecc.);
  • Servizi generali (servizi trasversali alle aree funzionali, ad es. illuminazione, climatizzazione, ecc.) secondo percentuali definite dalle linee guida pubblicate da ENEA.

Quando misurare

E’ opportuno che il sistema di monitoraggio copra le misure richieste delle varie aree funzionali durante l’anno solare precedente rispetto all’anno di realizzazione della diagnosi energetica; le imprese che hanno effettuato la prima diagnosi nel 2015 dovranno pertanto dotarsi di un sistema di monitoraggio già a partire dal 2018.

Il Servizio proposto da SGI

Grazie alle proprie competenze ed ai propri partner, SGI Srl è in grado di affiancare le imprese lungo tutto il percorso delineato dalla normativa, nelle sue varie fasi:
1. Individuazione delle grandezze da misurare, strettamente necessarie all’adempimento della norma o integrate in funzione delle maggiori informazioni gestionali necessarie all’impresa;
2. Progettazione e installazione del sistema di monitoraggio;
3. Analisi dei dati di consumo e relazione periodica – Tramite una piattaforma evoluta, il cliente avrà la possibilità di accedere ai dati di consumo, inserire i dati di produzione relativi agli impianti monitorati ed elaborare così gli indicatori che gli saranno più utili; periodicamente SGI Srl fornirà un report con l’analisi dei consumi ed eventuali osservazioni sul loro andamento;
4. Aggiornamento della diagnosi energetica – Grazie alle informazioni ottenute, verrà predisposto l’aggiornamento della diagnosi energetica entro le scadenze previste, utilizzando indicatori affidabili e individuando le possibili azioni di miglioramento.

Per ogni ulteriore informazione, lo staff SGI è a vostra disposizione al numero 0363 351758 oppure all’indirizzo mail info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi

Il nostro sito usa cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci consentono in alcun modo di identificarti direttamente. Approfondisci cliccando Maggiori Informazioni e leggi come rifiutare tutti o alcuni cookie. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi