News

4 Nov 2020

COVID19 – DPCM 3 NOVEMBRE 2020 LE NUOVE MISURE RESTRITTIVE IN VIGORE DAL 5 NOVEMBRE

Pubblicato il nuovo DPCM, in sostituzione del DPCM 24 ottobre 2020, per contrastare ulteriormente i picchi di contagio nel territorio Nazionale. In vigore da giovedì 5 novembre 2020 a giovedì 3 dicembre 2020.

Leggi Testo Integrale DPCM

Allegato DPCM 3 novembre

Autodichiarazione per spostamenti in orario notturno

Le nuove misure introdotte:

  • COPRIFUOCO

Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È in ogni caso fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.

  • Sospese mostre e servizi museali

 

  • Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività laboratori in presenza

 

  • Attività in presenza per scuole elementari e medie ma con uso obbligatorio delle mascherine

 

  • Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, a eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

 

  • Coefficiente di riempimento massimo del 50% sui mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale

Le ulteriori misure per territori (regioni o parte di esse) del paese con scenario di elevata gravità (tipo 3) e da un livello di rischio alto – Zone arancioni

  • Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio e in un comune diverso da quello di residenza, salvo che per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute o di studio. All’interno del Comune si può però circolare liberamente.
  • Sospesi attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto.

Le ulteriori misure per territori (regioni o parte di esse) del paese con scenario di massima gravità (tipo 4) e da un livello di rischio alto – Zone rosse

  • Vietato ogni spostamento in entrata, in uscita e all’interno del territorio, salvo che per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute o per accompagnare i figli a scuola
  • Sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità. Sono chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie, barbieri, parrucchieri e lavanderie.
  • Sospesa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto.
  • Sospese le attività sportive anche svolte nei centri sportivi all’aperto.
  • Consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina; è consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto ed in forma individuale.
  • Attività scolastica in presenza per scuola dell’infanzia, elementare e prima media.

Il DPCM non sospende le attività delle aziende produttive, industriali e i cantieri. Fondamentale l’elaborazione e l’applicazione del Protocollo aziendale, in relazione al Protocollo nazionale condiviso tra governo e parti sociali del 24 aprile 2020, le linee guida della conferenza delle Regioni e le linee guida INAIL, suddivise per specifico settore.