Covid19, cosa cambia dopo il 15 giugno? Riepilogo delle disposizioni in vigore

Dal 15 giugno 2022 si riducono ancora le restrizioni per la lotta alla pandemia, altre importanti tappe verso il ritorno alla normalità

Mascherine

Con Ordinanza del Ministero della Salute del 15 Giugno 2022, “Misure concernenti l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie sull’intero territorio nazionale”, sono stabiliti gli obblighi di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie FFP2 nei seguenti mezzi di trasporto:

1) navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;

2) treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;

3) autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

4) autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;

5) mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;

6) mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado.

è altresì obbligatorio l’utilizzo per gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani.

L’Ordinanza produce effetti, in attesa di ulteriori disposizioni legislative, fino al 22 Giugno 2022.

Mascherine sui luoghi di lavoro e protocollo condiviso

Per quanto riguarda gli ambienti di lavoro rimangono valide le disposizioni presenti nel Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro, che prevede l’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro. Il Governo si impegna ad aggiornare il protocollo entro fine giugno alla luce dell’andamento della curva epidemiologica. Spetterà poi alle parti sociali, stabilire se prorogare l’obbligo o adeguarsi ad esempio alle regole in vigore negli uffici pubblici dove l’uso delle mascherine è solo “raccomandato”.

Leggi il nostro approfondimento

Green pass

Ricordiamo che dal 1° giugno 2022 la certificazione verde Covid-19 non serve per l’ingresso o il rientro in Italia dai Paesi dell’Unione Europea e da altri Paesi stranieri, sia per i turisti che per gli italiani. Per coloro che intendono recarsi all’estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni, è caldamente raccomandato consultare il sito ViaggiareSicuri oppure il portale Re-Open EU.

Decade obbligo vaccinale per over 50 e insegnanti

Con le nuove disposizioni, decade l’obbligo di vaccino per gli over 50 ed insegnanti di scuola e università, personale scolastico, forze dell’ordine.

La campagna vaccinale prosegue comunque e resta in vigore l’obbligo di vaccinazione fino al 31 dicembre per medici, infermieri, personale sanitario e delle Rsa. E solo per loro la vaccinazione costituirà ad essere un requisito per lavorare.

Proroga smart working, sorveglianza sanitaria eccezionale

  • Lavoratori fragili – proroga fino al 30 giugno
  • Sorveglianza sanitaria eccezionale – 31 luglio 2022
  • Smart working – proroga fino al 31 agosto 2022

Leggi il nostro approfondimento

Fonte Governo

— Ti piacciono
i nostri contenuti?

Non perderti nessuna novità con la newsletter SGI