News

bonifica-amianto-bando-prorogato
3 Apr 2017

Bonifica amianto: prorogato termine per il Bando

Buona notizia per coloro che sono interessati al bando riguardante la bonifica amianto degli edifici pubblici ma che non avevano ancora proceduto alla presentazione della domanda: il Ministero dell’Ambiente ha infatti prorogato il termine per poter accedere ai Fondi, originariamente fissato per il 31 marzo, fino al 30 aprile 2017.
Il Fondo interessato da questa recente proroga è quello relativo alla annualità 2016 e inerente alla progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica mediante rimozione amianto e smaltimento di tale materiale e dei manufatti in cemento-amianto presenti su edifici e strutture pubbliche.
Pur modificandone le tempistiche di attuazione, attraverso il Decreto Direttoriale n.110/STA il Ministero ha invece confermato le modalità di presentazione delle domande contenute nella versione originaria del Bando: per poter procedere alla richiesta dei Fondi messi a disposizione (che per gli anni 2017 e 2018 saranno pari a 6 milioni di euro all’anno), basterà collegarsi all’apposito portale Web.

Rimozione e bonifica amianto negli edifici pubblici, cosa prevede il bando

Il Bando relativo alla bonifica amianto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 gennaio 2017 (qui il testo del Decreto), è destinato ad interventi riguardanti edifici pubblici su tutto il territorio nazionale che vengano effettuati rispettando la vigente normativa ambientale e con un tetto massimo di 15.000 euro.
Gli interventi potranno riguardare unicamente edifici e strutture pubbliche ed ogni Ente potrà presentare una sola richiesta di finanziamento per la progettazione di un intervento, anche se quest’ultimo potrà riguardare più edifici/unità locali. Per ciò che concerne le limitazioni, invece, il Bando esclude dal finanziamento:

  • Spese per la progettazione di interventi di ripristino o realizzazione di manufatti che sostituiscano quelli rimossi;
  • Spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi di quelli oggetto di bonifica;
  • Progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del Bando oppure prima di aver ricevuto comunicazione scritta della concessione del contributo.

Modalità di presentazione, allegati agli interventi e sistema di erogazione dei finanziamenti

Le domande di accesso ai finanziamenti previsti dal Bando dovranno essere presentate sull’apposito sito entro il 30 aprile 2017 e necessitano di essere corredate da una relazione tecnica asseverata da un professionista abilitato. Inoltre, gli interventi di bonifica amianto oggetto di domanda di finanziamento dovranno essere provviste di:

  • Modalità di intervento;
  • Stima dei lavori di rimozione amianto da eseguire (con indicazione dettagliata dei costi di progettazione soggetti a finanziamento);
  • Cronoprogramma delle attività, incluse quelle delle fasi di progettazione.

Una volta approvato lo stanziamento, il finanziamento sarà erogato secondo modalità ben precise ed in tre momenti ben distinti:

  • 30% dell’approvazione della domanda;
  • 40% al momento dell’approvazione del progetto in via definitiva;
  • 30% al momento della rendicontazione finale delle spese sostenute nella progettazione preliminare e definitiva degli interventi. Quest’ultima liquidazione seguirà una base annuale.

Rispondi