News

6 Giu 2016

Bando periferie: pronti 500 milioni di euro

Seppur in ritardo, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando Periferie che metterà a disposizione dei Comuni 500 milioni di euro per la riqualificazione del territorio.

Era atteso entro il 31 gennaio, ha visto finalmente la luce il 1° giugno 2016; meglio tardi che mai, verrebbe da dire in riferimento al cosiddetto Bando Periferie, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale e uno dei più importanti punti della Legge di stabilità 2016.

Il “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta”, infatti, darà la possibilità ai centri urbani di riqualificare aree che presentano criticità dal punto di vista edilizio, dei servizi e della marginalità economico-sociale attraverso lo stanziamento di fondi per un totale di 500 milioni di euro.

Nella fattispecie, i progetti ammissibili dal Bando periferie dovranno riguardare i seguenti ambiti:

– Miglioramento della qualità del decoro urbano;
Manutenzione, riusorifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti;
– Accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana;
– Potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana, tra i quali lo sviluppo di pratiche del terzo settore e del servizio civile, per l’inclusione sociale e la realizzazione di nuovi modelli di welfare metropolitano e urbano;
Mobilità sostenibileadeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici, nonché alle attività culturali ed educative promosse da soggetti pubblici e privati.

Dal punto di vista economico, il Bando periferie prevede che ogni progetto possa ricevere un finanziamento (che potrà coprire, oltre che i costi per la realizzazione dell’intervento, anche quelli per la progettazione e per le procedure di gara e di affidamento dei lavori) massimo di 40 milioni di euro per il territorio di ciascuna città metropolitana e 18 milioni per i comuni capoluogo di provincia, per i comuni con il maggior numero di abitanti di ciascuna città metropolitana e per la città di Aosta.

Chi desidera partecipare al Bando avrà tempo fino al 30 agosto 2016 per presentare i Progetti. Entro 90 giorni da tale termine (e quindi entro il 28 novembre 2016), il Nucleo di valutazione dovrà terminare i propri lavori ed entro il 28 dicembre 2016 si procederà alla stipula delle convenzioni e/o accordi di programma con i soggetti ammessi al finanziamento.

Per ulteriori informazioni riguardanti il bando periferie ed eventuali altre opportunità di finanziamento e sgravi, non esitate a contattarci al nostro indirizzo mail.

 

Rispondi