AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) Compilazione dell’applicativo AIDA entro il 30 APRILE 2022

I Gestori di impianti assoggettati alla disciplina IPPC (oggi IED) e titolari di Autorizzazione Integrata Ambientale in Lombardia, devono trasmettere annualmente i dati relativi agli autocontrolli attraverso l’applicativo AIDA.  Per le attività di autocontrollo effettuate nel 2021 la trasmissione dovrà avvenire entro il 30 aprile 2022. 

L’applicativo è accessibile dal sito di Arpa Lombardia attraverso l’utilizzo di username e password già in possesso delle aziende obbligate. I rapporti di prova e tutte le informazioni relative al piano di monitoraggio dovranno, invece, essere tenute a disposizione dell’autorità di controllo presso la sede dell’impianto.

Sanzioni

La mancata compilazione dell’applicativo AIDA potrebbe comportare l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da € 2.500 a € 11.000 (art. 29-quatuordecies, comma 8, D. Lgs. 152/06). 

Applicativo Integrato Di Autocontrollo (AIDA)

AIDA è l’applicativo sviluppato da ARPA Lombardia e messo a disposizione dei Gestori degli stabilimenti AIA per la comunicazione dei dati previsti dal Piano di Monitoraggio contenuto nell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

L’applicativo permette di inserire, gestire e archiviare i dati amministrativi e tecnici riguardanti gli autocontrolli effettuati dal Gestore delle installazioni IPPC così come richiesto dall’autorizzazione integrata ambientale rilasciata ai sensi del D.Lgs. 3 aprile 2006 n.152.

In particolare, in ottemperanza all’art. 29-decies del predetto decreto, è previsto per le installazioni, l’obbligo di comunicare all’Autorità Competente e ai Comuni interessati i dati relativi ai controlli delle emissioni.

I dati di autocontrollo riportati in AIDA sono impiegati come base di partenza per poter effettuare l’attività di verifica ispettiva da parte dei funzionari di ARPA Lombardia, per le valutazioni ai fini della programmazione e pianificazione dei controlli da parte della Regione e delle Autorità Competenti.

FONTE ARPA LOMBARDIA

— Ti piacciono
i nostri contenuti?

Non perderti nessuna novità con la newsletter SGI