News

20 Set 2017

Attività di scavo, come ridurre i rischi sul lavoro

Le attività di scavo e di edilizia in generale sono fra le più martoriate dagli infortuni sul lavoro. A riprova di questo fatto, va registrato che la maggior parte degli infortuni a seguito di cadute sul luogo di lavoro è avvenuta durante la costruzione di edifici, oltre che nelle attività di movimento terra e dei lavori stradali. Le cause che portano a queste minacce per la sicurezza sul lavoro sono molteplici. Tra queste, le principali sono comunemente la perdita di controllo del macchinario e lo scivolamento/inciampamento del lavoratore. Altre possibili cause sono riconducibili anche ad incidenti riguardanti il materiale trasportato oppure la superficie dove viene svolta l’attività lavorativa. Ad esempio, in quest’ultima categoria rientrano la deformazione del terreno oppure la caduta del materiale dall’escavatore. INAIL ha pubblicato un Volume per agevolare la valutazione dei rischi derivanti da queste attività.

 Quali sono gli obiettivi INAIL per le attività di scavo?

La nuova guida INAIL si rivolge a diverse figure professionali della sicurezza sul lavoro. Tra queste, datori di lavoro, RSPP, responsabili tecnici e committenti. L’obiettivo principale del volume è di fornire uno strumento che aiuti tali figure nella prevenzione e riduzione dei rischi connessi alle particolari attività di scavo.

Tra i contenuti del documento (consultabile qui) ci sono elementi di estremo interesse per il settore edile in generale. Di seguito, riportiamo alcune delle principali aree tematiche del volume:

  • Principali caratteristiche dei terreni e dei problemi di instabilità;
  • Fattori organizzativi ed ambientali di rischio;
  • Possibile dinamiche infortunistiche;
  • Soluzioni organizzative ed istruzioni tecniche.

Inoltre, al fine di fornire indicazioni più esaustive sulle misure di prevenzione e protezione da realizzare, sono riportati due capitoli riguardanti aspetti importanti e spesso sottovalutati, quali la sicurezza del cantiere stradale e i rischi di natura elettrica nelle attività di scavo.

La pubblicazione è inoltre un esempio di come la gestione di attività peculiari e complesse, quali quelle di scavo, richieda un approccio interdisciplinare in grado di includere aspetti di natura tanto ingegneristica quanto geologica.

In appendice viene riportato un riepilogo delle principali disposizioni legislative e normative riguardanti la sicurezza nelle attività di scavo.

Grazie alle competenze del proprio staff, S.G.I. supporta le aziende per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro a tutto tondo. Infatti, ci occupiamo anche di ciò che concerne la gestione dei cantieri. Nella fattispecie, supportiamo le aziende in tutti gli adempimenti del Titolo IV del D.Lgs. 81/08. Tale Titolo riguarda i cantieri temporanei e/o mobili e prevede diversi obblighi per committente e società esecutrici di lavori. Tra questi, vi sono ad esempio la redazione del POS e del PSC. Per ulteriori informazioni, contattateci all’indirizzo info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi