News

10 Nov 2017

Regolamento europeo sui DPI, pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge delega UE

//
Commenti0

La legge di delegazione UE 2016/2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (n.259, 06 novembre 2017). Questa legge delega il Governo al recepimento di diverse direttive comunitarie, tra cui diverse riguardanti sicurezza sul lavoro ed antincendio. Una delle normative più rilevanti in materia di sicurezza è il Regolamento europeo sui DPI. La Legge entrerà in vigore il 21 novembre ed il Governo avrà a disposizione un anno per adottare le necessarie misure per l’adeguamento della normativa nazionale a quella comunitaria. Con particolare riferimento al tema dei DPI, analizziamo brevemente gli elementi cardine del nuovo Regolamento.

Cosa prevede il nuovo Regolamento Europeo sui DPI

Il Regolamento sui DPI (206/425/UE) ha l’obiettivo di assicurare che i prodotti immessi sul mercato soddisfino tutti i requisiti richiesti e che offrano un elevato livello di protezione della salute e sicurezza degli utilizzatori.
L’emanazione del Regolamento si è resa necessaria poiché la precedente normativa in materia ha presentato carenze ed incongruenze, soprattutto nelle procedure di valutazione della conformità dei prodotti. Pertanto, l’introduzione di un Regolamento è parsa la soluzione ideale per questa materia, soprattutto per imporre norme che non lasciassero spazio a differenze di recepimento da parte dei diversi Stati Membri.

Nel Regolamento, grande importanza viene riservata ai diversi operatori economici che si trovano lungo tutta la catena di fornitura, dalla produzione alla distribuzione. In base al loro ruolo, questi soggetti saranno infatti individuati come i responsabili della conformità dei DPI. Per questo, i diversi operatori saranno chiamati a:

  • Indicare indirizzi postali e web sulle informative dei prodotti. Questo al fine di facilitare la comunicazione fra soggetti economici, autorità di vigilanza dei mercati nazionali e consumatori;
  • Garantire che tutta la documentazione pertinente del DPI offra informazioni precise e soprattutto comprensibile, oltre che aggiornate;
  • Nel caso di distributori ed importatori, essere coinvolti nei compiti di vigilanza del mercato svolti dalle autorità nazionali fornendo prontamente tutte le informazioni eventualmente necessarie.

Le altre novità del Regolamento DPI

Un elemento di novità estremamente rilevante all’interno del Regolamento riguarda la tracciabilità dei DPI. Viene stabilita infatti la predisposizione di un sistema di rintracciabilità che faciliti il lavoro delle autorità di vigilanza.
Altra novità è invece l’abolizione di un obbligo che in precedenza aveva fatto discutere. Stiamo parlando dell’indicazione del cosiddetto “indice di comfort” sulle etichette dei prodotti. Tale obbligo è stato abolito in quanto si è rivelata l’impossibilità di riuscire a stabilire un indice di questo tipo.

Un obbligo che viene invece esteso nella nuova normativa riguarda la redazione di una documentazione tecnica completa per tutti i DPI. Questo documento sarà essenzialmente un fascicolo che comprende tutte le dichiarazioni di conformità dei singoli DPI compilate seguendo  un unico modello di dichiarazione UE che attesterà il rispetto degli essenziali requisiti di salute e sicurezza.
La validità del certificato di conformità viene indicata in 5 anni. Alla scadenza, bisognerà procedere ad un processo di revisione che avrà dei contenuti minimi stabiliti dalle norme comunitarie.

In un’ottica di trasparenza e di riduzione dei tempi procedurali, invece, il Regolamento si propone migliorare tutta la procedura aumentandone l’efficienza e avvalendosi delle diverse conoscenze disponibili negli Stati Membri.

Al fine di concedere a tutti i soggetti coinvolti il tempo per adeguarsi alle nuove norme, il Regolamento impone agli Stati di prevedere un congruo periodo di transizione. Durante tale periodo, i DPI conformi alla precedente Direttiva 89/686/CEE potranno continuare ad essere immessi sul mercato.

S.G.I., con il suo staff competente e complementare, accompagna ogni tipo di azienda nell’adempimento degli obblighi previsti dal D.Lgs. 81/08. A partire dalla valutazione dei rischi aziendali, anche attraverso valutazioni specifiche e strumentali, si procede alla redazione del DVR. Sulla base del Documento, si organizzano ed erogano i necessari corsi di formazione previsti dalle normative vigenti. Inoltre, presso le nostre strutture è possibile anche svolgere la sorveglianza sanitaria dei lavoratori grazie alla collaborazione di Medico Competente e personale infermieristico. Per ogni informazione o chiarimento sui nostri servizi in materia di sicurezza sul lavoro, contattateci all’indirizzo info@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi

Il nostro sito usa cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci consentono in alcun modo di identificarti direttamente. Approfondisci cliccando Maggiori Informazioni e leggi come rifiutare tutti o alcuni cookie. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi