News

8 Ago 2017

FGas, nuove disposizioni dal 15 agosto 2017

//
Commenti0

Per effetto del Regolamento UE sui gas fluorurati, ogni anno le aziende che li utilizzano devono presentare la cosiddetta Dichiarazione FGas. Oggetto della dichiarazione sono le quantità di gas utilizzate durante l’anno precedente. Obbligati a presentarla sono specifiche categorie di produttori, importatori, esportatori e utilizzatori.
La mancata trasmissione della dichiarazione comporta sanzioni per i soggetti trasgressori. Tali sanzioni consistono anche in multe comprese tra i 1.000 ed i 10.000 euro. Con un nuovo Regolamento di esecuzione sono state introdotte alcune novità per il 2017. Nella fattispecie, sono state modificate alcune delle informazioni da inserire nella Dichiarazione FGas. Tali novità entreranno in vigore a partire dal 15 agosto 2017.

Dichiarazione FGas 2017, le novità introdotte

Elenchiamo di seguito le principali novità e modifiche introdotte dal Regolamento di Esecuzione 1375/2017 (UE). Le principali modifiche ai precedenti Regolamenti in materia riguardano il formato e le modalità di trasmissione della Dichiarazione.

  • Le imprese saranno obbligate a registrarsi al sito Web preposto alla comunicazione. Ciò dovrà avvenire prima dello svolgimento delle attività oggetto della Dichiarazione. Questa modifica si è resa necessaria per meglio verificare il rispetto dell’obbligo di trasmissione della Dichiarazione FGas;
  • Modifiche alla sezione 1 della Dichiarazione, riguardante i produttori di gas fluorurati. Sarà necessario ora indicare anche i quantitativi di idrofluorocarburi (HFC) prodotti per essere impiegati come materie prime nell’Unione o per usi interni all’Unione esonerati a norma del protocollo di Montreal;
  • Modifiche alla sezione 2, sugli importatori. Bisognerà comunicare i quantitativi di HFC separatamente per ogni paese d’origine, salvo alcune eccezioni. Tale modifica sarà vigente dal 2020. Cambia inoltre la natura delle informazioni richieste. Sarà ora necessario suddividere i quantitativi. Le categorie previste sono: a) importati nell’Unione e riesportati dopo essere stati caricati in prodotti o apparecchiature, b) HFC usati, riciclati o rigenerati, c) HFC vergini importati per l’utilizzo come materia prima, d) Idrofluorocarburi vergini importati per usi esonerati dal protocollo di Montreal;
  • Modifica alla sezione 3, sugli esportatori. Come per gli importatori, sarà necessario comunicare i quantitativi separatamente per ogni paese di destinazione e suddivisi per categoria;
  • Modifica alla sezione 4 riguardante produttori ed importatori. In questo caso, viene modificata unicamente la formula di calcolo del quantitativo totale immesso fisicamente in commercio;
  • Sezione 12, sugli importatori di di apparecchiature per refrigerazione, condizionamento o pompe di calore caricate con HFC. Viene specificato che i quantitativi di gas caricati nelle apparecchiature importate riguardano gas immessi dalla dogana in libera pratica nell’Unione;
  • Eliminazione della sezione 13, riguardante gli importatori di apparecchiature per refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore caricate con HFC, qualore gli HFC siano stati contabilizzati nel sistema di quote mediante specifiche autorizzazioni. Questo provvedimento si è reso necessario poiché tali informazioni risultano già note in virtù del registro elettronico previsto dal Regolamento (UE) n.879/2016.

Per ulteriori chiarimenti in merito alla presentazione della Dichiarazione, lo staff del Settore Ambiente di SGI resta Vostra disposizione agli indirizzi mail info@sistemigestioneintegrata.eu e ambiente@sistemigestioneintegrata.eu

Rispondi

Il nostro sito usa cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci consentono in alcun modo di identificarti direttamente. Approfondisci cliccando Maggiori Informazioni e leggi come rifiutare tutti o alcuni cookie. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi